Ha preso il via l’avventura di Matteo Miceli: “Roma Ocean World”. Ieri mattina, alle 11 e 55, il velista ha lasciato le coste laziali di Riva del Traiano a bordo del suo Class 40 autocostruito. L’obiettivo di Matteo è circumnavigare il Mondo e dimostrare che è possibile condurre una vita ecosostenibile. 25mila miglia in cinque mesi di navigazione all’insegna dell’ecologia.

 

Matteo dopo aver navigato in tutto il Mediterraneo passerà lo stretto di Gibilterra, e continuerà verso Sud per raggiungere Capo di Buona Speranza. Dopo aver attraversato l’Oceano Indiano, passato Capo Leewin e Capo Horn, tornerà al porto da cui è salpato.

 

Durante il lungo viaggio non sarà solo. A bordo del suo Class 40 ci saranno anche due galline che gli potranno offrire uova per qualche pasto veloce. Per promuovere lo stile di vita ecosostenibile, Matteo nei prossimi si nutrirà delle uova delle galline, del pescato che riuscirà a procacciarsi e delle verdure che cresceranno nei due piccoli orti botanici installati sull’imbarcazione.

 

Miceli ha pensato a tutto in ottica “green”, anche per quanto riguarda l’energia. Ha provvisto la barca di pannelli fotovoltaici che gli garantiranno il necessario fabbisogno energetico giornaliero. “Con la Roma Ocean World voglio dimostrare che esiste un modo diverso di navigare in altura. Dove la tecnologia è al servizio dell’uomo e dell’ambiente” , scrive il velista sul suo sito personale.

 

L’avventura dello skipper romano si può seguire su: www.sgstracking.com

 

 

Elisabetta Cantalini