La vela, lo dimostrano le tante iniziative dedicate all’avvicinamento a questo sport da parte dei disabili, sta diventando un’attività per tutti. Questa mattina al Porto Antico di Genova tre ragazzi torinesi con difficoltà motorie sono stati portati a bordo di un Cyclades 43, imbarcazione d’altura messa a disposizione dal CV Interforze, per un’uscita in mare al largo della città. La giornata si inserisce nell’ambito del progetto “Girovagando tra gli sport” patrocinato dal Ministero delle Pari Opportunità: l’organizzazione era affidata al CV Interforze in collaborazione con Assonautica Genova e Forum Volontariato.

 

I ragazzi sono stati fatti salire in barca grazie al nuovo sollevatore Pequod (della ditta danese Guldmann) installato la settimana scorsa nel nuovo punto di imbarco per persone con difficoltà motoria inaugurato nei pressi della Nave Italia. I tre si sono cimentati in boline e traversi, e uno di loro ha timonato l’imbarcazione. Non si tratta di un’iniziativa isolata: presto potranno provare l’ebbrezza della vela anche i disabili provenienti da Genova (del centro di residenza “L’Altalena” e di Anffas Villa Galletto) e da tutto il nord Italia.

 

Eugenio Ruocco

 

Fotogallery di Sebastiano Calabrò riproducibile citando l’autore e la fonte con link attivo

[nggallery id=41]