Megayacht Otam 45 affondato alle Eolie

Un Otam 45 è quasi affondato a Panarea, nelle Eolie, probabilmente dopo un urto contro gli scogli delle Formiche, una secca rocciosa a circa mezzo miglio a sud dell’isola.

C’erano quattro persone a bordo, tutte rimaste fortunatamente illese grazie all’intervento di soccorritori. Lo yacht,  impattando contro uno scoglio, ha riportato invece uno squarcio sulla fiancata.

Sono in corso indagini e accertamenti da parte delle autorità competenti, anche se la colpa nautica del comandante in questi casi sembrerebbe evidente.

La secca delle Formiche non è altro che un gruppo di scoglietti semi affioranti non segnalati, da evitare assolutamente in navigazione notturna poiché considerati molto pericolosi. E’ pertanto fondamentale porre estrema attenzione e consultare le carte nautiche se si naviga in questa zona.

Oggi, dopo essere stata recuperata con palloni galleggianti, l’imbarcazione verrà trasferita nel cantiere di riparazione barche di Lipari.

Otam, acronimo di Organizzazione Tigullio Assistenza Motoscafi, è un prestigioso e storico cantiere genovese, nato nel lontano dal 1954. L’Otam Millenium 45, fa parte della Millenium Line, imbarcazioni dalla alte prestazioni e che raggiungono 50 / 58 nodi di velocità massima.

La crociera è finita… ma vedere un’imbarcazione che affonda mette ancora più tristezza.

Fonte Gazzetta del Sud
DC

I soccorsi all’imbarcazione Otam 55 affondata a Lipari