Grazie ad AnchorWitch, innovativo grippiale, l’ancora incagliata sarà soltanto un brutto ricordo. Installando il dispositivo sull’ancora, sarete sempre sicuri di poterla recuperare, in ogni condizione, evitando di dovervi immergere o “smotorare” come matti.

 

Il metodo è semplice e geniale: il sistema è composto da una boetta in polietilene che corre lungo un cavo d’acciaio inox, che collega il diamante dell’ancora a un punto della catena (che potrete decidere voi). A queste componenti si aggiunge una piattaforma mobile di recupero che, una volta fatta scorrere sulla catena, si aggancerà al punto di collegamento del cavo d’acciaio consentendovi di tirare l’ancora direttamente dal diamante, facilitandone il disincaglio anche in fondali rocciosi.

 

GUARDA COME FUNZIONA ANCHORWITCH

 

Accessorio estremamente duttile, AnchorWitch si adatta a ogni tipo di ancora (il gancio di fissaggio è compatibile con catene da 8, 10 e 12 millimetri di diametro). Uniche raccomandazioni: fate attenzione che la distanza tra l’ancora e il cavo di fissaggio non sia inferiore a 30 centimetri e che il cavo non ecceda di molto la distanza tra il diamante e il verricello salpancora.

 

Prezzo: AnchorWitch viene venduto in pezzi separati nel negozio online di Snipmac. La piattaforma di recupero costa 99 euro, il gancio di fissaggio 18 euro, come peraltro la boetta, mentre il cavo viene 38 euro. Tutti i prezzi sono da considerarsi al netto dell’Iva e delle spese di spedizione.

 

Sito web del produttore: www.anchorwitch.com

 

(fonte immagine nauticexpo.fr)